Sponsor Brasile 2014

La Fifa può decidere ogni dettaglio del Mondiale brasiliano: dai prezzi dei biglietti delle partite alla birra ufficiale negli stadi.

 

Blatter e la Fifa sono i veri padroni del Mondiale in Brasile nel 2014. Alla Fifa spettano i diritti d’immagine e televisivi della manifestazione internazionale. Secondo le prime stime dovrebbe trattarsi di circa 3,8 miliardi di dollari, a cui bisogna aggiungere 1,6 miliardi di dollari provenienti dal marketing.

Anche il prezzo dei biglietti delle partite è stato stabilito direttamente dalla Fifa. La discussione è stata lunga, poiché i brasiliani sono abituati a pagare prezzi molto bassi per il calcio, mentre i prezzi  stabiliti da Blatter arrivano anche a 154 euro per la tribuna.

Dopo un duro braccio di ferro tra il comitato organizzativo brasiliano e l’organizzazione mondiale del calcio di Zurigo, è stata proprio la Fifa a prevalere, e ha rilasciato solo un numero ridotto di biglietti a prezzo scontato per i cittadini brasiliani.

La Fifa ha anche cercato di favorire in ogni modo i suoi sponsor più potenti. Nonostante la legge brasiliana vieti alcolici negli stadi, la Fifa ha fornito il permesso di vendita della Budweiser, uno dei più importanti sponsor della manifestazione. La Fifa ha anche tentato di bloccare la vendita di aracajè, pietanza tipica locale, nei dintorni degli stadi. Il risultato sarà favorire la concorrenza: la multinazionale Mc Donald’s.